Tutti i testi di Roberto Vecchioni con traduzione

Piccolo amore, piccolo amore...che pena quelli con un grande amore...Roberto Vecchioni, in Piccolo amore

Gli inizi come autore

La famiglia di Vecchioni è di origine napoletana: il padre Aldo è commerciante, la madre Eva casalinga, ed il fratello Sergio, secondogenito, notaio. Roberto si laurea nel 1968 in lettere antiche presso l'Università Cattolica di Milano, nella quale resterà come assistente a Storia delle religioni; successivamente insegna in licei classici, come docente di greco e latino: tra i suoi allievi, la futura cantante Paola Iezzi del duo Paola & Chiara. Comincia la carriera nel mondo musicale come autore di testi di canzoni, in collaborazione con l'amico musicista Andrea Lo Vecchio: il primo brano pubblicato è una traduzione in italiano di "Barbara Ann" dei Beach Boys, incisa nel 1966 dai Pop Seven, e la particolarità di questo 45 giri è che lo stesso Vecchioni partecipa all'incisione (sua è la voce che comincia la canzone cantando "Bar bar bar, bar Barbara Ann"). Nella seconda metà degli anni sessanta e nei '70 continua la carriera di autore di testi (a partire dal 1970 anche su musiche di Renato Pareti, oltre che di Lo Vecchio) e scrive canzoni per cantanti affermati come Ornella Vanoni, Iva Zanicchi, Gigliola Cinquetti, i Nuovi Angeli, gli Homo Sapiens ecc.). In alcuni di questi testi sono già evidenti le tematiche presenti nella sua produzione da cantautore: la nostalgia per il passato, il tema del doppio, l'uso della storia come metafora del presente (emblematica è, a questo proposito, La battaglia di Maratona incisa nel 1968 da Lo Vecchio), con evidenti influenze del lavoro letterario di Jorge Luis Borges. Lavora spesso, in questo periodo, con la CGD e la CBS, ed è in queste case discografiche che ha modo di conoscere Francesco Guccini

In quel periodo conobbi Guccini: la CGD gli mise vicino due parolieri veterani come Daniele Pace e Mario Panzeri per provare a modificare il testo di una sua canzone da mandare a Sanremo, ma Francesco se ne andò quasi subito, anche perché aveva le idee molto più chiare, era molto meno invischiato di me}} Nel 1968 partecipa al Festival di Sanremo come autore della canzone Sera, interpretata da Giuliana Valci e Gigliola Cinquetti, e questo fatto contribuisce a rendere Lo Vecchio e Vecchioni autori molto richiesti: come ha scritto Ernesto Assante su la Repubblica.

Descrizione di Wikipedia (articolo originale)

Inserisci il tuo commento

 

 

Ti piace tradurre? Aiutaci!
0
Elisa Fabbri commento inviato 9 anni fa ADORO ROBERTO VECCHIONI, DA SEMPRE, DA QUANDO LE MIE FIGLIE FACEVANO SUONARE I SUOI DISCHI TUTTO IL GIORNO. ( a scapito della scuola)....E CONTINUO E CON LUI ADORO LEONARD COHEN CHE CONLUI HA COLLABORATO, QUINDI NON E' UN TRADIMENTO. CARO VECCHIONI, CHE MUSICA, CHE TESTI , CHE INSEGNAMENTI. COME AVREI VOLUTO UN AMICO COME LEI. CIAO. ELY Rispondi