The ballad of Sacco e Vanzetti
La ballata di Sacco e Vanzetti
Dulce Pontes

Cosa significa questa canzone? Leggi i commenti degli utenti!

Hai un nuovo significato per The ballad of Sacco e Vanzetti di Dulce Pontes? Inviacelo!

The ballad of Sacco e Vanzetti si trova in 630ª posizione!

Falla salire di classifica lasciando un commento o cliccando su Mi piace e su +1 qui sotto!

     
711ª
628ª
     

Inserisci il tuo commento

 

 

Ti piace tradurre? Aiutaci!
0
Cittadino Al Di Sopra Di Ogni Sospetto commento inviato 6 anni fa Anche "the ballad of sacco e vanzetti", sempre musicata da morricone e con parole di joan Baez(ma alla stesura del testo partecipo'anche un giornalista italiano.... e' lo stesso,roba inutile,"da secchioni",non importa e,son sicuro,non interessa!),come "here's to you(the ballad of nick e bart)",fa'parte della colonna sonora del film di Montaldo..la versione di joan Baez,pero',e'molto piu'lunga,e l'inizio cita alcuni versi del sonetto "the new colossus"(che si riferisce alla statua della liberta')della poetessa emma lazarus.In effetti "here's to you", musicalmente, la preferisco anch'io,(cosi'come la versione della Baez del brano in questione"the ballad of sacco e vanzetti",appunto);questa, pero',a mio avviso,risulta molto piu'indicativa ed esplicativa per quanto concerne il testo e la vicenda cui fa'riferimento(specie nella versione "estesa"cantata dalla Baez,che prese spunto anche dalle lettere che i due innocenti italiani,arrestati nel 1920 e giustiziati ingiustamente diversi anni dopo, scrissero dal carcere):.questa versione di dulce pontes ha un testo molto piu'breve dell'originale,(quindi non e' proprio una cover del brano che accompagnava il film,almeno per quanto riguarda il testo: io,sinceramente,questa nuova versione accorciata non la conoscevo,so solo che il verso"si padre,sono prigioniero" nella versione '71 arrivava circa a meta'brano se non dopo ancora),pero'la ragazza non ha una brutta voce...joan Baez,pero',e'gia'stata consegnata alla storia!.vorrei terminare,senza togliere niente a nessuno,citando,lodando e ringraziando gian maria volonte'che nel film interpreta vanzetti(sACCO era riccardo cucciolla!),perche'...perche'era immenso,e non sto parlando solo dell'attore,ma anche dell'uomo(sia pure difficile,malmostoso e problematico).scusate solita pesantezza..grazie.bye. Rispondi
-1
Cittadino Al Di Sopra Di Ogni Sospetto. commento inviato 6 anni fa Recuperato album originale per togliermi curiosita'..il brano"the ballad of sacco e vanzetti"e'quello(joan Baez-morricone)ma dulce pontes si e'limitata a cantare una parte delle tre che prevedeva originanariamente...infatti mi sembrava eccessivamente piu'corta rispetto a quella originale:il motivo e'.semplicemente quello.buon tutto a tutti.bye.. Rispondi
0
Cittadino Al Di Sopra Di Ogni Sospetto commento inviato 6 anni fa no..forse un paio di cose e'd'uopo specificarle(anche se da secchioni e ank se tt se ne sbatteranno) perche'non l'ho viste citate e spiegate da molte altre parti;tanto il giornalista che aiuto'joan Baez a TRADURRE buona parte delle lettere dal carcere dei due italiani,che andarono a costituire parte consistente del lunghissimo testo originale( ma anche di sta versione piu'breve) era furio colombo,oggi pure senatore(o ex)ma che ai tempi era inviato rai in america(specie nyc) dove aveva conosciuto la Baez tramite l'assidua frequentazione dell'entourage di dylan gia'anni prima(conosceva pure pete seeger che della Baez,era stato una sorta di mentore..infatti una parte del testo,sempre relativa ad una lettera dal carcere di uno dei due anarchici al padre, lei lo aveva mutuato anche da un suo brano precedente..ricordiamo che pete seeger,oltre che cantante e studioso del folk usa,fu anche membro importante della sinistra americana-infatti non era amato per niente dal "potere"ed ebbe un sacco di grane- nonche'da sempre imperterrito attivista per i diritti civili!)e che,come spiego'lo stesso montaldo,fu il tramite per giungere alla cantante(allora popolarissima!)che lo aveva da tempo "stregato"(dopo che aveva assistito ad un suo concerto dal vivo) per la sua voce ed il suo impegno politico;il brano originale della Baez,poi,nella prima parte,come gia'detto,cita dei versi tratti della poesia "the new colossus" di emma lazarus,componimento scritto in occasione della costruzione della statua della liberta'..la stessa poesia che,pochi anni dopo l'inaugurazione fu incisa su una lapide inserita nel piedistallo del monumento(diventa troppo lungo scrivere tt, versi,potreste cercarli,volendo..cmq si conclude con la frase.."i lift my lamp beside the golden door");la Baez ne cito''i versi finali,ma appositamente per rovesciarne il senso:mentre infatti la lazarus immagina la grande statua come una buona madre che accoglie gli immigrati sulla soglia di un nuovo mondo di speranza e liberta'(!),la Baez invece arriva ad affermare il contrario scrivendo .."ma nessuno udi'una voce amica o vide una luce,mentre esausto barcollo'sulla sponda,e nessuno fu accolto dall'eco della frase"tengo la mia lampada presso la porta d'oro"("..and none was welcome by the echo of the phrase|"i lift my lamp beside the golden door"!);per sacco e vanzetti nessuna luce,nessuna fiaccola di speranza o liberta',e l'america che era buona madre(lazarus)per loro si e'trasformata solo in una matrigna ingiusta e crudele(Baez!).un saluto ed una buona giornata a tutti.bye. Rispondi
0
Cittadino Al Di Sopra Di Ogni Sospetto commento inviato 6 anni fa la Baez mutuo'il TEMA,l'argomento di parte del suo brano da un precedente brano di seeger,non il testo(come ha scritto il rimbambito ,cioe'io),dato che lei,come ho detto, ritradusse con piu'accuratezza( anche perhe'autorevolmente aiutata), dall'italiano all'inglese,una delle lettere scritte dai due prigionieri ai familiari dal carcere;"lift my lamp" si tengo,ma meglio "tengo ALTA"la mia lampada(fiaccola).ok..scusate,come sempre, l'alzheimer incipiente.boh..ora basta davvero.bye. Rispondi
0
Alef commento inviato 6 anni fa Al riguardo ne preferisco "Here's to you" la colonna sonora del film di Giuliano Montaldo del '71.Magistralmente musicata da Ennio Morricone ed interpretata da Joan Baez. Rispondi
0
Stefano commento inviato 9 anni fa da brividi di emozioni Rispondi
-2
Giuseppa Syrano commento inviato 6 anni fa Il giudice Thailed che condannò due innocenti, li condannò in modo spudoratamente pretestuoso, facendo u uso illecito e arrogante della legge e del diritto. Con una evidente manipolazione del significato di anarchia, del concetto di diritto, di orde, di diritti umani internazionali.Abile sofista ha costruito unaVPNDANNA A MORTE DI DUE INNOCENTI, per dire all'Italia ciò che l'America dichiarata ufficialmente terra libera e di libertà, di essere on realtà razzista, xenofoba e che non voleva immigrati in realtà. Pertanto forse sarebbe il caso fi aprire un processo a questo grottesco e grave processo contro Sacco e Vanzetti e porre sotto giudizio l'operato di codesto giudice, della polizia americana, dei testimoni falsi e dei giurati, poiché tutti hanno avuto un ruolo oggettivo di fatto che dovrebbe disabilitare la memoria di costoro ed emettere una sentenza di condanna. Rispondi