Salvador - Nomadi

Se ti piace Salvador - Nomadi ricordati di commentare!!
Con il tuo voto la farai salire nella classifica generale!


I video presenti sono visualizzati tramite ricerca di youtube e potrebbero non essere corretti

Salvador era un uomo, vissuto da uomo

morto da uomo, con un fucile in mano.

Nelle caserme i generali, brindavano alla vittoria

con bicchieri colmi di sangue, di un popolo in catene.

 

Da un cielo grigio di piombo

piovevano lacrime di rame,

il Cile piangeva disperato

la sua libertà perduta.

 

Mille madri desolate, piangevano figli scomparsi

l'amore aveva occhi sbarrati di una ragazza bruna.

Anche le colombe erano diventate falchi,

gli alberi d'ulivo trasformati in croci.

 

Da un cielo grigio di piombo

piovevano lacrime di rame,

il Cile piangeva disperato

la sua libertà perduta.

 

Ma un popolo non può morire, non si uccidono idee

sopra una tomba senza nome, nasceva la coscienza.

Mentre l'alba dalle Ande rischiara i cieli,

cerca il suo nuovo nido una colomba bianca.

 

Da un cielo grigio di piombo
Testo trovato su http://www.testitradotti.it
 

piovevano lacrime di rame,

il Cile piangeva disperato

la sua libertà perduta.

Salvador
In classifica

Salvador si trova in 3547ª posizione con 60 punti! Falla salire di classifica lasciando un commento o condividendola su Mi piace e su +1 qui sotto!

 

Ti è piaciuto il testo e il video di Salvador di Nomadi? Lascia un commento!

 

Testi dell'album
Solo Nomadi

Solo Nomadi - Nomadi

Tutti i testi dell'album Solo Nomadi di Nomadi

Guarda tutti i testi di Nomadi »

 


Non sono presenti ancora dei commenti per questa pagina... Aggiungi il tuo!

Inserisci il tuo commento

Nome:
Email:
Commento:

Inviando dichiari di aver accettato i disclaimer. Puoi rispondere ad un commento cliccando sul pulsante relativo.
Modifica il tuo avatar qui

Hai trovato quello che cerchi? Seguici su Facebook!
Seguici su facebook!