On a dark desert highway

Cool wind in my hair

Warm smell of colitas

Rising up through the air

Up ahead in the distance

I saw a shimmering light

My head grew heavy, and my sight grew dim

I had to stop for the night

There she stood in the doorway

I heard the mission bell

And I was thinking to myself

This could be Heaven or this could be Hell

Then she lit up a candle

And she showed me the way

There were voices down the corridor

I thought I heard them say

 

Welcome to the Hotel California

Such a lovely place

Such a lovely face

Plenty of room at the Hotel California

Any time of year you can find it here

 

Her mind is Tiffany twisted

Shès got the Mercedes bends

Shès got a lot of pretty, pretty boys

That she calls friends

How they dance in the courtyard

Sweet summer sweat

Some dance to remember

Some dance to forget

So I called up the Captain

Please bring me my wine

He said

We haven't had that spirit here since 1969

And still those voices are calling from far away

Wake you up in the middle of the night

Just to hear them say

 

Welcome to the Hotel California

Such a lovely Place

Such a lovely face
Testo trovato su http://www.testitradotti.it
 

They're livin' it up at the Hotel California

What a nice surprise

Bring your alibies

 

Mirrors on the ceiling

Pink champagne on ice

And she said

We are all just prisoners here

Of our own device

And in the master's chambers

They gathered for the feast

They stab it with their steely knives

But they just can't kill the beast

Last thing I remember

I was running for the door

I had to find the passage back to the place I was before

Relax said the nightman

We are programed to recieve

You can check out any time you like

But you can never leave

Su un'autostrada buia e deserta,

Con il vento fresco tra i capelli

Un caldo profumo di colitas,

Si solleva nell'aria

Più avanti in lontananza,

vidi una luce scintillante

La mia testa divenne pesante e la mia vista si indebolì

Dovetti fermarmi per la notte

Lei stava sulla soglia

Ed io udii il campanello d'allarme

Mentre pensavo tra me

'potrebbe essere il paradiso o potrebbe essere l'infernò

Poi lei accese la candela e mi mostrò la strada

Si udivano nelle voci nei corridoi

E credevo che dicessero....

 

Benvenuto all'Hotel California

Un posto così amabile

Un volto così amabile

Ci sono tante camere all'Hotel California

In ogni momento dell'anno puoi trovarne una

 

La sua mente è perversa,

Ha le curvature di una Mercedes

Ha tanti bei ragazzi

che chiama amici

Danzano nel cortile,

Sudati per la dolce estate

Alcuni danzano per ricordare,

Altri per dimenticare

Chiamai il Capitano,

'Per favore, mi porti del vinò,

Lui disse

'non abbiamo quel tipo di bevanda dal 1969'

Ed ancora quelle voci si facevano udire da lontano

Ti svegliavano nel mezzo della notte

Solo per sentirle sussurrare...

 

Benvenuto all'Hotel California

Un posto così amabile

Un volto così amabile

Si stanno divertendo molto all'Hotel California

Che bella sorpresa,

Ti porge le sue scuse

 

Specchi sul soffitto

Champagne rosato sul ghiaccio

E lei disse

'Noi siamo tutti prigionieri

Del nostro controllo

E nella camera del padrone

Si sono raccolti per il banchetto

Lo trafiggono con i loro coltelli in acciaio

Ma non possono uccidere la bestia
Testo trovato su http://www.testitradotti.it
 

L'ultima cosa che ricordo

È che stavo correndo verso la porta

Cercai il passaggio che mi riportasse

Indietro nel posto in cui ero prima

'Rilassatì disse l'uomo della notte

Noi siamo programmati per ricevere

Tu puoi lasciare l'albergo quando vuoi,

Ma non potrai mai abbandonarci

Video

Hotel California - Eagles

Se ti piace Hotel California - Eagles ricordati di commentare!!
Con il tuo voto la farai salire nella classifica generale!


I video presenti sono visualizzati tramite ricerca di youtube e potrebbero non essere corretti

 

Ti è piaciuto il testo e la traduzione e il video di Hotel California di Eagles? Lascia un commento!

Hotel California
In classifica

Hotel California si trova in 84ª posizione con 6531 punti! Falla salire di classifica lasciando un commento o condividendola su Mi piace e su +1 qui sotto!


Sono presenti 20 commenti

Inserisci il tuo commento

Nome:
Email:
Commento:

Inviando dichiari di aver accettato i disclaimer. Puoi rispondere ad un commento cliccando sul pulsante relativo.
Modifica il tuo avatar qui

  • Ho quasi settanta anni e non mi stanco mai di ascoltare questa canzone, qualunque sia il significato del suo testo che si presta a molte interpretazioni. Ma la musica è innanzi tutto emozione. Scritto da Maria Rossi giovedì 17 marzo 2011 alle 03:51 - Rispondi

    E' autentica poesia, molto vicina alla follia, appunto la sorella triste della poesia Scritto da Alfonso Campagna mercoledì 15 luglio 2015 alle 17:19 - Rispondi

  • Bisogna ascoltarla spesso , così si apprezza la qualità della musica e l'esecuzione. Per me uno dei capolavori della musica del 20° secolo. Il testo è suscettibile di molte interpretazioni, ma per chi ascolta è un'emozione d'amore a lungo desiderata Scritto da Maria Rossi sabato 19 marzo 2011 alle 08:18 - Rispondi

    Sono d'accordo, ogni singola nota, ogni frase, ogni sussurro da brividi, si ascolterebbe, come faccio io!,SEMPRE!!! Scritto da Marco giovedì 1 agosto 2013 alle 02:04 - Rispondi

  • Quando si diraderanno tutte quelle nubi che si addensano quando ascolto Hotel California? "When will those clouds disappear?" "Angie" The Rolling Stones Scritto da Lugori mercoledì 21 novembre 2012 alle 12:44 - Rispondi

  • Bellissima favolosa incommensurabile Scritto da Alessandro mercoledì 2 gennaio 2013 alle 22:54 - Rispondi

  • Bellissima canzone: se posso permettermi un appunto sulla traduzione: mission bell non è "campanello d'allarme" bensì "campana della missione", si vede che l'hotel è stato ricavato da una vecchia missione spagnola e questo ne accresce l'aura "esoterica".. Plenty of room at the Hotel California, poi è a mio modesto parere "Tanto posto (camere disponibili) e non tante camere (sarebbe stato "plenty of rooms"). Buon lavoro, comunque. Scritto da Pippo martedì 8 aprile 2014 alle 09:24 - Rispondi

  • Semplicemente spettacolare grazie eagle..... Scritto da Roby mercoledì 28 maggio 2014 alle 00:23 - Rispondi

  • Captain non è il capitano ma, in americano, è il responsabile di sala in un ristorante; Tiffany-twisted non è una mente perversa ma "è attratta da Tiffany" (la gioielleria --- per indicare attratta da cose di alto valore, come la Mercedes della strofa successiva); spirit non è una bevanda ma un liquore (quindi specificatamente qualcosa di alcolico) Scritto da Enrico giovedì 29 maggio 2014 alle 21:03 - Rispondi

  • Bellissima, forse come nessun'altra. Scritto da Nicola Sebastio giovedì 3 luglio 2014 alle 23:09 - Rispondi

  • Ha un che di satanico questa canzone, il ché la rende emozionante e bellissima *-* Scritto da Endjz0 martedì 29 luglio 2014 alle 13:59 - Rispondi

  • Brividi lungo la schiena ad ogni ascolto di questa canzone....la versione acustica è spettacolare. Scritto da Lupo Buono venerdì 8 agosto 2014 alle 12:56 - Rispondi

  • La canzone non parla di un Hotel ma parla di un manicomio Scritto da Majid sabato 13 settembre 2014 alle 19:51 - Rispondi

    La canzone ha molte interpretazioni Ecco le principali Hotel California rappresenta 1) la droga e la tossicodipendenza "puoi lasciare l'abergo quando vuoi ma non puoi uscirne" 2) l'industria discografica e il successo che ti portano in un mondo dorato dal quale non puoi uscire 3) addirittura qualcuno ha dato interpretazioni sataniche l'hotel rappresenta l'inferno, altri lo hanno interpretato cone un manicomio Ognuno si sceglie quella che gli si addice di più. Io preferiscoo metafora della droga, ma se per te è un manicomio va benissimo. Scritto da Alessandro67 mercoledì 15 luglio 2015 alle 22:46 - Rispondi

  • Una delle canzoni cult della seconda metà del XX secolo. Bellissima! Scritto da Livio Fogar venerdì 16 gennaio 2015 alle 09:49 - Rispondi

  • La storia......un mito....sempre pronto a riascoltarla e a cantarla ...... Scritto da Carlo giovedì 29 gennaio 2015 alle 17:13 - Rispondi

    Intramontabile melodia al di là del tempo e dello spazio, bella ed emozionante tutte le volte che l'ascolto . Scritto da Grazia domenica 15 febbraio 2015 alle 16:28 - Rispondi

  • Bellissima storia con un assolo di chitarra tra i migliori mai fatti!! Scritto da Gi venerdì 6 marzo 2015 alle 09:40 - Rispondi

  • Brani come hotel california si possono comprendere bene solo se si è  vissuto in quel mondo un pezzo di vita, il pezzo più importante, con la propria anima gemella. Hotel casuali sparsi nel nulla di un deserto che sembra non avere fine. Deserti e rocce, montagne e città quasi illusorie come miraggi, ma vere eppure assurde però  che ti aiutano a ritrovare te stesso e fonderti nell'amore che trovi in fondo al tuo animo e che ti fa impazzire di gioia nel sentire di condividere con il tuo amore, che stringi forte per non perderlo, emozioni, sapori, profumi, esperienze uniche ed estreme che sentirai come il sapore della tua vita, della tua anima. Rimanendo prigioniero del tempo che passi in questi luoghi dove in realtà esisti solo tu ed il tuo amore. Luoghi che ti entrano dentro come una lama che non deve essere rimossa per non soffrire. Scritto da Unoc lunedì 23 marzo 2015 alle 23:46 - Rispondi

  • Hotel o Manicomio che sia stato, credo che una delle più struggenti e luciferine melodie mai create, si riferisca alla camera che spetta a chi entra e che non riesce più a scordare i propri desideri, il proprio tempo passato ed i rimpianti di cose mai accadute... Puoi lasciare questo Hotel, ma non puoi lasciare noi, mai più... Spero di ricordare tutto questo l'ultimo istante della mia vita terrena per poter entrare in una di quelle camere... Scritto da Gianni martedì 24 marzo 2015 alle 01:20 - Rispondi

  • Dolcissimo ricordo di quando lo ballavo con lui, stretta al suo cuore, con emozioni che solo questa canzone ha saputo e tuttora sa suscitare..ogni volta che sono tra le sue braccia.. Scritto da Linu55 venerdì 1 maggio 2015 alle 23:32 - Rispondi

  • Mi Scritto da Maurizio sabato 6 giugno 2015 alle 12:14 - Rispondi

    Emozionante ! Scritto da Maurizio sabato 6 giugno 2015 alle 12:15 - Rispondi

  • Forse sarebbe meglio tradure la frase finale "You can check out any time you like but you can never leave" con puo lasciare l'abergo quando vuoi ma non puoi uscirne" Scritto da Alessandro67 giovedì 18 giugno 2015 alle 01:23 - Rispondi

  • Ho ascoltato e riascoltato questa canzone per oltre quarant'anni, affascinato dalla musicalità delle voci e dalla dolce sonorità del rock degli Eagles e ogni volta mi sento proiettato in un ambiente senza dimensioni e senza tempo, avvolto nella musica. Oggi che ho letto il testo della canzone, riesco finalmente a vederlo e sentirmelo addosso! Scritto da Enzo Gargiuolo martedì 21 luglio 2015 alle 19:16 - Rispondi

Hai trovato quello che cerchi? Seguici su Facebook!
Seguici su facebook!