Tutti i testi di Pitura Freska con traduzione

I Pitura Freska sono stati un gruppo musicale reggae italiano, attivo tra 1978 e 2002. Caratteristica dei Pitura Freska è la composizione di brani di genere reggae, reggae pop e talvolta rock, con testi quasi sempre in dialetto veneziano e, talvolta, in un italiano con forti inflessioni veneziane; la scelta linguistica si lega all'origine dei musicisti, tutti nativi di Venezia e legati a Marghera, municipalità del capoluogo veneto.

Storia

Origini

I cofondatori dei Pitura Freska sono Gaetano Scardicchio e Francesco Casucci (detto Ciuke), mentre il nome del gruppo si deve al vignettista Sandro Maso (detto Ciaci el Kinder), che racconta: «Sarà stato il 1978, c'era la Festa del sole in Campo Santa Margherita a Venezia, organizzata dagli anarchici. Mi ricordo che c'era anche Veronelli, per i vini, figurati. La band non aveva un nome, ma ne serviva uno per salire sul palco. Mi ricordai allora di un film di Stanlio e Ollio che in una scena dovevano arrampicarsi sul muro di un cimitero e salivano lungo un palo in cima al quale c'era un cartello con la scritta : "wet paint", vernice fresca. Mi sembrò una bella metafora della vita che ti sporca i panni prima di scavalcare il fatidico muro del cimitero. Il nome Pitura Freska salta fuori da lì. Dirò di più, il primo concerto in Campo Santa Margherita è stato fatto proprio dai Wet Paint e c'era Skardy di sicuro perché mi ricordo che è caduto suonando dal palco e lo hanno preso e ributtato su al volo. Ciuke non c'era. In seguito, con il nome Wet Paint (che già veniva solitamente tradotto Pitura Freska) suonammo nelle scuole, allo storico centro sociale di Marghera e in qualche club di Mestre. Lo stile, battezzato porno rock, ricordava gli Skiantos e, molto alla lontana, Frank Zappa. C'era già il reggae, ma solo come citazione. Poi c'è stato il concerto di Bob Marley a Milano nel 1980 e da lì Skardy è tornato innamorato del reggae ed io a quel punto ho chiuso l'esperienza con i Pitura Freska. Non mi interessava il reggae». Tuttavia Ciaci continuò a firmarne le copertine dei dischi, tanto che è sua l'invenzione del leone di San Marley, parodia del leone di San Marco, con lo spinello in bocca. La prima apparizione televisiva degna di nota dei Pitura Freska fu per mezzo dell'emittente locale Televenezia, la quale utilizzò una delle loro prime canzoni, Saria beo, pubblicata nel 1990 in Ossigeno, come sigla per un semiserio TG estivo.

Descrizione di Wikipedia (articolo originale)

Inserisci il tuo commento

 

 

Ti piace tradurre? Aiutaci!
0
Fabrizio commento inviato 9 anni fa e gli altri testi?!? o mi son rincoglionito? Rispondi